Omicidio SpelloIl cadavere di una donna tra i 50 e i 60 anni è stato trovato stamattina dentro uno scatolone utilizzato per l’imballaggio dei frigoriferi in via Pasciana, a ridosso della stazione ferroviaria di Spello. Il corpo è stato notato da un passante che allarmato dal cattivo odore ha chiamato il 112. I carabinieri di Foligno, insieme al colonnello Angelo Cuneo, comandante provinciale dell’Arma, il medico legale Sergio Scalise Pantuso e il comandante del nucleo investigativo maggiore Giovanni Rizzo, si sono occupati dei rilievi sul posto.

Una volta trasportato all’ospedale di Perugia il corpo è stato estratto dalle coperte che lo avvolgevano all’interno dello scatolone per iniziare il primo esame autoptico. Secondo le prime indiscrezioni, la donna potrebbe essere morta dopo essere stata picchiata violentemente. Sarebbe stata colpita soprattutto al viso e alla testa dove ha una vistosa ferita forse provocata da un bastone o una spranga. Il cadavere presenta segni di avanzato stato di decomposizione dovuto anche alle alte temperature di questi giorni: le analisi fanno pensare che la morte sia recente, forse non più di 24 ore fa.

Un nuovo delitto contro una donna ha colpito le nostre comunità“, il commento del sindaco di Foligno Nando Mismetti.