Maturità 2013, la notte prima degli esamiCi siamo, countdown agli sgoccioli. La fatidica “notte prima degli esami”, per milioni di studenti italiani, sta per arrivare ma il tototema non si arresta.

Il web impazza, quali saranno le tracce della prima prova, quella di italiano, di mercoledì? Svariate sono le ipotesi: per la letteratura, in pole position sembra esserci, niente di meno che Ungaretti, seguito da Svevo e dall’azzeccatissimo, in una società di variabili maschere e di io frantumanti, uomo di “uno, nessuno e centomila”. Più variegato è l’universo del saggio breve: si punta sui temi caldi quali la crisi, lo sviluppo ecosostenibile (il 2013 è l’anno europeo contro lo spreco), l’integrazione, il ruolo della donna o, perchè no, a trent’anni dalla sua nascita, internet. Senza dubbio,tagliate fuori saranno la politica, la religione, la guerra in Siria, gli scontri in Turchia per evitare problemi al candidato e compromettere rapporti diplomatici con il nostro paese, spiega Favini, ispettore capo degli esperti che preparano le tracce dei temi per la maturità. Ma i vincitori del “traccia-scommesse” resteranno un mistero fino all’apertura, la mattina del 19, del plico telematico.

[smartads]Intanto Maria Chiara Carrozza, Ministro della Pubblica istruzione, che preannuncia la necessità di un cambiamento (per i prossimi anni) della strutturazione dell’ultimo anno delle superiori oltre che dell’esame di maturità,dà il suo in bocca al lupo a tutti i maturandi e raccomanda loro di mantenere la calma, cercare di dare il meglio di se stessi e di essere creativi oltre che ponderati nelle scelte.

Nessun colpo di scena insomma, nessuna radio che annuncerà l’annullamento degli esami di maturità come nel film. Domani, martedì 18, sarà la notte delle farfalle allo stomaco e delle abbuffate scacciapensieri per i più emotivi , quella “ delle lacrime e preghiere” come canta Venditti, per coloro che per cavarsela confidano in un intervento divino, quella delle strategie, delle cartucciere da riempire, dei temi già pronti da ritoccare, per gli scaltri/disperati. Ma sicuramente sarà l’unica ( si spera ) notte prima degli esami, quella che chiude un capitolo importante della propria vita, per tutti.