Stappa Vinci Truffa

Oltre 40 mila lettori di riviste nazionali sono stati truffati dal concorso a premi ‘Stappa e vinci’. Secondo quanto accertato dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Rovigo, le vittime, sulla base delle istruzioni contenute nei coupon  inseriti nelle riviste credevano di aver vinto premi allettanti messi in palio dalla società organizzatrice con sede a Porto Viro (RO).

Per poter scegliere e riscuotere i premi i lettori erano obbligati a chiamare un determinato numero telefonico. Una ‘voce guidata’ li invitava poi a comporre un altro numero, stavolta a tariffazione speciale senza però che l’informazione venisse specificata agli ignari utenti. Di fatto il concorso terminava qui, perché di premi nessuno sentiva più parlare ma in bollette venivano addebitati i costi strasferici delle chiamate.

Il falso concorso è rimasto operativo da settembre ad aprile 2012 e in questo arco di tempo ammonta a oltre 100 mila euro la somma truffata dall’organizzatore del concorso, un padovano già arrestato per lo stesso reato.

[smartads]Il raggiro è stato scoperto grazie alla collaborazione dei vari cittadini danneggiati, degli editoriali che avevano pubblicato le schede “Stappa e vinci”, della disponibilità delle compagnie telefoniche interessate nonché dell’attività di denuncia effettuata in appositi servizi dalla trasmissione televisiva ‘Le Iene’.

La somma sottratta era destinata a transitare sul conto corrente di una società londinese. Ma la Guardia di Finanza di Rovigo ha individuato il maltolto su un conto corrente di passaggio presso una banca di Milano nel periodo in cui il padovano era stato arrestato per un’altra presunta truffa a carico di fornitori di merce, ma questa volta su ordine della magistratura polacca. Una perdita di tempo preziosa per l’uomo che ha consentito agli inquirenti quel certosino lavoro di indagine che lo ha smascherato.