Laura Winkler, il corpo in un burroneLaura Winkler, originaria di Brunico in Val Pusteria, domenica 21 Aprile si era recata assieme ai genitori ad Anterselva di Sotto in Alto Adige per far visita al nonno. Di lei si sono perse le tracce nel pomeriggio: è uscita dalla casa vicino a un bosco e da allora non si sono più avute sue notizie.

Per trovarla si sono mobilitate centinaia di forze dell’ordine, anche i sommozzatori che hanno scandagliato un piccolo laghetto che si trova nelle vicinanze. La zona è stata sorvolata da un elicottero e per le ricerche è stato anche utilizzato un drone. E’ stato solo durante un’esercitazione degli uomini del soccorso alpino di Valdaora, dopo aver partecipato per tutta la giornata alle ricerche, hanno trovato la salma in un burrone poco lontano dalla casa del corpo di Laura. Da lì è stata trasferita in elicottero alla cappella mortuaria di Anterselva di Mezzo su ordine del pm a capo delle indagini Axel Bisignano.

L’autopsia effettuata ieri ha confermato che il grave trauma cranico è riconducibile alla caduta. Gli inquirenti ormai non hanno dubbi: si sarebbe trattato di un tragico incidente.