Yara Gambirasio, il figlio segreto di Giuseppe GuerinoniYara Gambirasio, 13 enne di Brembate Sopra, fu uccisa il 26 Novembre del 2010. Gli inquirenti, partendo dal DNA isolato da minuscole tracce ematiche trovate sugli slip e leggings di Yara e confrontandolo con migliaia di profili genetici prelevati in mezza Bergamasca, erano giunti a quello di un frequentatore di una discoteca vicina al campo in cui la ragazzina fu trovata cadavere.

Dal giovane erano arrivati a due zii, dai profili ancora più somiglianti, e da loro sono risaliti al profilo genetico del loro padre, Giuseppe Guerinoni, autista di Gorno morto nel 1999 all’età di 61 anni: dai risultati si tratterebbe del padre dell’assassino. Ma dato che il Dna dei suoi figli riconosciuti non corrisponde a quello lasciato sugli slip di Yara fu avanzata la tesi del figlio illegittimo.

[smartads]Oggi questa tesi trova conferma: un testimone, un collega del defunto Guerinoni, sostiene che l’uomo avesse confessato di avere avuto tempo fa una relazione fuori dal matrimonio con una donna e di averla messa incinta: “È una donna di queste zone. Un giorno Guerinoni mi disse del fattaccio: aveva messo nei guai una ragazza con cui aveva una relazione“. Per gli inquirenti la testimonianza è credibile.

Sarà stato il 1962 o il 1963, lei non era sposata. Non so cosa sia successo, perché a Giuseppe non avevo più chiesto nulla. Secondo me lei è ancora viva, era più giovane di noi, dico noi perché ho la stessa età di Guerinoni“. L’uomo chiude gli occhi, li strizza, preme i pugni sulla fronte. “Se mi vengono in mente altri particolari andrò a riferirli, sento che è mio dovere. Ho seguito il caso di Yara e quando ci penso, mi viene da piangere”.