Franco CalifanoCantautore, scrittore, poeta e attore. Franco Califano è morto il 30 marzo nella sua casa di Acilia, a Roma, a 74 anni, dopo una lunga malattia. Il 18 marzo l’ultimo concerto al Teatro Sistina della capitale, tre giorni dopo, per pochi intimi, al Music Club di Gioia del Colle, in Puglia. Lunedì l’omaggio alla camera ardente, ieri i funerali.

La pioggia battente non ha impedito ad amici, ammiratori ed artisti di porgere l’ultimo saluto al ‘Califfo’, nella Chiesa degli artisti di Piazza del Popolo. Alle esequie, tra i presenti: Renato Zero, Enrico Brignano, Edoardo Vianello, Amedeo Minghi, Lando Fiorini, Dario Salvatori, il sindaco Gianni Alemanno, l’ex presidente della Regione Renata Polverini e la figlia di Califano, Silvia.

[smartads]Il 21 aprile, giorno del Natale di Roma, ha annunciato pubblicamente il Sindaco, Califano sarà ricordato con un concerto tributo; inoltre, sarà presto a lui dedicata una via. I sette concerti previsti per il mese di aprile son stati tutti confermati dai teatri; diventeranno dei tributi in sua memoria. Verrà sepolto nel cimitero di Ardea, accanto a suo cugino e a suo fratello.

Secondo le sue volontà, sulla lapide comparirà la scritta: ‘Non escludo il ritorno’, titolo di un brano scritto con Federico Zampaglione, dei Tiromancino, e definito il suo testamento musicale.