Reggio Emilia: padre frusta figlio con cavi elettrici per educarloArrestato a Reggio Emilia, nella notte di Pasqua un uomo di origini africane perché picchiava il figlio di soli 8 anni. L’uomo si è giustificato dicendo di aver colpito il bambino a scopoeducativo”. Naturalmente la giustificazione non è stata accolta dal Carabinieri , i quali hanno arrestato l’uomo e denunciato la moglie per concorso in maltrattamenti.

La donna non è stata arrestata perché la coppia ha un altro figlio di 18 mesi, che ovviamente necessita della presenza della madre. I Carabinieri sono stati allertati dalla vicina, che li ha chiamati dopo aver sentito le urla del piccolo.

Gli operatori del 112, che sono intervenuti subito nel posto hanno notato subito i segni delle percosse sul bambino e hanno chiamato il 118 i quali hanno portato il bambino all’ospedale Santa Maria di Reggio Emilia.

Secondo i primi accertamenti, il piccolo è stato colpito dal padre con dei cavi elettrici utilizzati come una frusta. La prognosi è di 30 giorni. Inoltre, si ipotizza che non fosse la prima volta in base alle vecchie ferite riportate dal bambino.

Il fatto è stato segnalato al Tribunale dei Minori e ai servizi sociali.