Formula Uno, top Webber, Vettel immaturo. Le pagelle del Gp di MalesiaIl secondo gran premio di formula uno della stagione rievoca gli scenari della scorso anno, con le Red Bull davanti a tutti e le altre vetture a rincorrere. Trionfa il campione del mondo in carica Sebastian Vettel, seguito dal compagno di team Webber. Dietro di loro le Mercedes di Hamilton e Rosberg. E sono proprio i primi 4 ad essere protagonisti di due casi molto simili.

Analizziamo nel dettaglio entrambe le situazioni. In casa Red Bull è il giro numero 45, Webber è davanti e Vettel tenta il colpaccio nei confronti del compagno di squadra. Il tedesco vuole a tutti i costi la prima posizione, rischiando non poco, e dai box gli fanno sapere che è così non va. Webber deve cedere la leadership al tedesco, dopo una manovra azzardatissima proprio dello stesso campione in carica e arriva mestamente secondo, ma nel post-gara mette in mostra la propria frustazione nei confronti del compagno, con un silenzio pieno di mille parole. Nonostante i richiami del team nei confronti di Vettel, l’esperto pilota australiano dovrà fare i conti, come del resto nella scorsa stagione, con la triste realtà che il “cocco” di casa sarà sempre il tedeschino. Situazione analoga in casa Mercedes, con il tedesco Rosberg nettamente più veloce di Hamilton, ma obbligato dai box a non tentare il sorpasso. E’ il triste destino di chi sarà sempre l’eterno secondo.

[smartads]Capitolo Ferrari: Massa riesce a strappare un discreto 5′ posto, mentre Alonso vive la classica domenica da dimenticare. Lo spagnolo parte benissimo ma tampona Vettel al via; danneggiato l’alettone Alonso rinuncia alla sosta e poco dopo esce di pista. Il risultato è scontato: gara finita e qualche rimpianto di troppo.

In chiusura, le pagelle dei protagonisti, con i relativi TOP/FLOP del gp:

TOP: Webber 8-la scomoda presenza di Vettel gli rovina la domenica perfetta. Ottime qualifiche, ottima partenza, ottima strategia. Leader incontrastato della gara, deve cedere al tedesco la prima posizione, dopo una manovra da ritiro della patente dello stesso. Pazienza, Mark, pazienza!

FLOP: Vettel 4- sì, spetta proprio a lui, nonostante la vittoria, il gradino più basso della nostra classifica. La macchina c’è, la bravura pure, ma mancano spirito di squadra e correttezza. Il pilota leader di squadra non può certo essere lui. Immaturo!

Rosberg 7, Hamilton 7, Button 7, Massa 6.5, Raikonnen 5, Alonso 4.5