Facebook come YouPorn, video pornografico da oltre 4 mila 'Mi Piace'Il video, che avrebbe mostrato una bambina abusata da un uomo, ha viaggiato su Facebook ad una velocità virale e in poche ore di permanenza sul social network ha collezionato più di 16 mila condivisioni e oltre 4 mila ‘Mi Piace’ prima di essere rimosso dallo staff del social network.

Largo sconcerto per la vicenda e l’inquietante popolarità del video, che andrebbe invece condannato. L’episodio riapre con violenza il problema della sicurezza e quello della violazione dei dati personali, violazione che la rete dovrebbe impedire in radice e che invece sembra impossibile quando le piattaforme social si ispirano apertamente ai criteri della libera condivisione. La presenza del video sembra dimostrare inequivocabilmente come la libertà proclamata da Facebook sia in realtà un’arma a doppio taglio.

Dopo la rimozione del video lo staff ha rilasciato una dichiarazione: “Tolleranza zero contro la pedopornografia. La tempestiva segnalazione di questo contenuto ci ha consentito di rimuoverlo il più rapidamente possibile. Facebook non tollera in alcun modo la presenza di contenuti pedopornografici e siamo determinati ad adottare ogni provvedimento per prevenire la pubblicazione di questo tipo di materiali”.

Peccato che la rimozione non sia stata affatto tempestive. E che anche se Facebook sembra condannare la pedopornografia lo stesso non si possa dire dei suoi utenti.