Krokodil, la nuova droga killerLe Iene continuano a scandalizzare. L’ultimo servizio di Pablo Trincia, direttamente dalla Russia, descrive gli effetti della Krokodil. La nuova droga killer, più economica dell’eroina, è una miscela di Codeina, contenuta nei farmaci per la tosse, l’emicrania o il mal d’orecchio, Iodio, Benzene e Fosforo rosso; tutto facilmente reperibile, tanto che viene definita ‘da strada’. Le compresse di codeina, diversamente dall’Italia, in Russia sono vendibili senza prescrizione medica.

Krokodil sta per ‘coccodrillo’: il mix di sostanze ‘cucinate’ a domicilio e iniettate endovena rendono rapidamente la pelle squamosa. Inizialmente vengono colpiti il fegato, i reni e il cuore, poi tutti gli altri organi, in modo irreparabile; il tessuto osseo si dissolve, mentre la pelle si squarcia con la formazione di grosse piaghe, talvolta è necessaria l’amputazione degli arti. La speranza di vita per chi assume Krokodil in modo continuativo è da 1 a 3 anni; è 8-10 volte più potente della morfina, da cui deriva.

[smartads]La desomorfina è venuta alla ribalta nell’ex Unione Sovietica nel 2010; tuttora non è previsto un percorso di recupero, solo piccoli centri alla periferia delle città sopravvivono grazie alle donazioni. In Russia 100.000 ragazzi muoiono ogni anno per la Krokodil, molti sono giovanissimi. Dopo la crescente diffusione, anche in Germania, è sceso in campo il Sistema di allerta Nazionale del Dipartimento Politiche Antidroga. Massima allerta anche in Italia, ove il monitoraggio è costante.

Valentina De Felice