Affari Tuoi taroccato Striscia la Notizia

Finisce 1 a 0 il match Striscia la notizia vs Affari Tuoi. A decretarlo l’arbitro, la Procura di Roma che ha appoggiato la tesi del tg satirico di canale 5, secondo la quale il programma di Rai Uno sarebbe truccato.

È iniziato tutto qualche anno fa nel 2005, quando gli scagnozzi di Ricci accusarono il programma della Rai, all’epoca padrone di casa l’insospettabile Bonolis, di essere una falsa. Violente furono le reazioni del conduttore (suddetto Bonolis) e notai alla consegna del tanto scongiurato Tapiro, che querelarono Striscia. Ma ora il fischio finale è a favore del programma della Mediaset: “i concorrenti più accorti sono stati messi in grado di individuare i premi più sostanziosi” , riportano i documenti depositati dal Procuratore aggiunto Leonardo Frisani. È richiesta quindi l’archiviazione della querela presentata dai “re dei pacchi” contro il tg satirico.

In via di archiviazione anche l’accusa fatta a Massimiliano Dona, autore del libro “Affari Loro” che racconta passo passo le tappe dell’inchiesta e porta alla luce le ambiguità che si celavano dietro il programma serale:  “ha narrato solo fatti, e ogni espressione utilizzata è stata inserita in un contesto di sostanziale verità” .

Lo scontro, che per anni si è giocato sul terreno dell’audience, è terminato così con una vittoria memorabile del team di Ezio Greggio & co.

[smartads]“Quando lo facevo conducevo il  giochino e basta, non credo ci fosse niente dietro: arrivavo in studio e andavo in onda. Non saprei negli anni successivi, in realtà non ne so nulla. Entravo in studio all’ultimo momento e facevo il gioco. Allora c’era una grande battaglia di ascolti con ‘Striscia che generò tutta questa polemica. Ricordo che con Ricci litigai forte alla sua ‘Striscia davamo più di venti punti di distacco e per loro era un problema reale”  prova a difendersi Paolo .Al di là della vicenda specifica, questo Paese e il mondo intero vivono in una dimensione taroccata, il che  nulla giustifica in nessun caso, gli interessi muovono la realtà e la realtà viene taroccata in funzione degli interessi, nella politica, nell’economia, nello sport, ovunque. Ogni volta ci portiamo la mano  alla bocca ed esclamiamo ‘oh!’ ma è inutile illudersi, i poteri  tendono a canalizzare gli eventi a loro vantaggio. Non vogliamo  ammetterlo perchè non vogliamo che si rompano i nostri punti di riferimento, e così facciamo finta di niente”  continua.

Insomma, per l’ex beniamino di casa Rai, la vita sarebbe tutto un  gran pacco di cui, “l’incidente” affari tuoi un piccolo dettaglio!

Marilena Felice