TPER, sciopero a sorpresa paralizza BolognaIl Partito della Rifondazione Comunista di Bologna solidarizza e sostiene la protesta delle centinaia di lavoratori TPER che oggi hanno manifestato duramente interrompendo il servizio. Le ragioni sono da tempo note, ma del tutto irrisolte e sia su queste famiglie sia sul servizio di trasporto pubblico locale si prefigura un futuro (non troppo distante dal presente) nerissimo.

A pregiudizi di diritti estremi, forme di protesta estreme. E noi saremo oggi, come nel futuro, accanto ai lavoratori ed alle lavoratrici. Le risorse per risolvere questa vertenza esistono ed i diritti che devono essere interrotti non sono certo quelli dei lavoratori e delle lavoratrici, ma quelli derivanti dalle opere inutili come il famigerato people mover. Chiediamo quindi che le istituzioni intervengano al più presto per risolvere questa vertenza le cui ricadute sono e saranno estremamente gravi.

Laura Veronesi