Il lancio dell’ iPhone 6 è stato rimandato e avverrà non prima dell’estate 2014. Pare che la società di Tim Cook abbia incontrato problemi con la produzione dei display più grandi da 4,8 pollici: secondo Peter Misek, analista di Jefferies, scalare le dimensioni da 4 a 4,8 ha portato scarsa resa e il numero di componenti di visualizzazione di ciascuna partita di prodotto non ha passato il test di controllo qualità dell’azienda. La Apple ha così deciso nel frattempo di lanciare sul mercato la versione 5S.

Un possibile riscatto nel frattempo, sostiene sempre l’analista di Jefferies, è rappresentato dal possibile arrivo della tanto attesa Apple Tv, che potrebbe essere l’oggetto del prossimo evento della Mela in programma a Marzo. L’ipotesi sarebbe suffragata dalla notizia secondo la quale Apple avrebbe recentemente acquisito la società tedesca Loewe, produttrice di televisioni.

Alessandro Bondavalli