MILANO, 13 FEBBRAIO – La netta vittoria sul Chievo (3-1) nell’ultima giornata di campionato, ha innalzato notevolmente l’umore in casa Inter, umore un po’ affievolito dopo un inizio di 2013 non proprio esaltante. Le prossime gare tra Europa League e Serie A diranno molto su dove i nerazzurri possano realmente arrivare in questa stagione. Il patron Massimo Moratti nei giorni scorsi ha ribadito come la qualificazione alla prossima Champions League sia assolutamente necessaria per guardare al futuro con ottimismo. Dalla conquista dell’Europa nobile, infatti, passerebbe anche il prossimo mercato nerazzurro, che dopo i colpi Kuzmanovic, Schelotto e Kovacic a gennaio, attende con ansia la sessione estiva per completare quella che sarà l’Inter del futuro. Quello dei nerazzurri sarà sì un mercato giovane, ma chiaramente improntato sulla qualità.

L’Inter del futuro ripartirà con molte probabilità da Mauro Icardi, attaccante della Sampdoria autore finora di 8 gol in campionato. Non ha dubbi, infatti, La Gazzetta dello Sport, secondo il cui il giocatore vestirà di nerazzurro il prossimo giugno. Solo alcune settimane fa ‘Maurito’ sembrava un discorso a due riservato a Napoli e Juventus, con i bianconeri che sul gong del mercato di riparazione avevano tentato di intavolare una trattativa lampo. Ma tra i due litiganti il terzo gode. In questo caso a godere è Massimo Moratti, che con un autentico blitz avrebbe già raggiunto l’accordo con il manager del giocatore. Per il 19enne attaccante argentino sarebbe pronto un contratto  fino al 2017 a 1 milione a salire (a Genova percepisce 150.00 lordi l’anno). Mancherebbe ancora l’intesa col club blucerchiato, ma anche su questo aspetto i nerazzurri si starebbero muovendo sotto traccia con l’ultimo nodo da sciogliere relativo alla modalità di pagamento: alla Samp, in linea di massima, dovrebbero andare 8 milioni cash più una contropartita tecnica, che potrebbe essere il difensore Mattia Silvestre. Decisiva sarebbe stata la volontà di Icardi, che in tempi non sospetti aveva dichiarato di essere particolarmente attratto dall’ipotesi nerazzurra dove andrebbe a rinfoltire la numerosa colonia argentina già presente ad Appiano: è lui, infatti, secondo gli addetti ai lavori il vice Milito, di cui un giorno ne prenderà il posto da titolare.

[smartads]

Ma in Corso Vittorio Emanuele sognano in grande. Ecco quindi che lo sbarco a Milano di Icardi potrebbe essere accompagnato da un altro profilo altisonante: il nome che circola sarebbe quello che di Pablo Osvaldo, centravanti italo-argentino in forza alla Roma. Il giocatore classe ’86 non sta di certo vivendo un ottimo momento nella Capitale: il rigore ‘scippato’ a Totti e poi fallito proprio contro la Samp di Icardi è solamente l’ultimo episodio di una stagione vissuta con qualche ombra di troppo. Al disagio del campo si aggiunge poi il feeling non proprio idilliaco con la tifoseria (sul web circola la sua maglia con scritto “Osbajo”), che dopo l’infortunio di Marassi hanno preso di mira anche l’automobile dell’attaccante. Insomma, tutto farebbe pensare ad un addio a fine stagione e l’Inter sarebbe pronta ad accogliere il 27enne attaccante della nazionale di Prandelli, che in coppia con Icardi formerebbe un attacco competitivo e di prospettiva, un attacco da Champions.

Calogero Montalbano