ROMA, 28 GENNAIO – Sabato notte al Beverly Hilton Hotel, Ben Affleck trionfa anche ai Producers Guild of America Awards, premi dedicati all’eccellenza nel mondo della regia e della produzione cinematografica e televisiva. Insomma dopo aver vinto, pochi giorni fa, ben due Golden Globe, Argo,  il film realizzata con l’amico George Clooney e con Grant Heslov, conquista anche il premio come Miglior Film in una kermesse la cui importanza sta nel fatto di essere l’anticamera della statuetta più ambita del jet set a stelle e strisce: l’Oscar.
[smartads]

Continua senza sosta la rivincita dell’attore che fino a poco tempo fa non era altro che un timido belloccio del cinema americano, senza  infamia né lode, ma che ora si rivela essere sempre più convincente dietro la macchina da presa; durante il suo discorso di ringraziamento al ritiro del premio, Ben Affleck ha specificato la volontà di non interrompere la sua carriera come regista e ringrazia i due amici e colleghi, co-produttori della pellicola, assenti alla serata, dicendo con humor: “La cosa più difficile di  questo film è stata lavorare accanto a due professionisti che sono anche fra gli uomini  più sexy del mondo”.

Accanto ad Argo hanno trionfato anche i produttori di Homeland per la categoria migliore serie tv drammatica e Modern Family che per il terzo anno consecutivo si aggiudica il riconoscimento come miglior serie comica.

Vanessa Cancelliere