TORINO, 26 GENNAIO – Dopo l’acquisto di Federico Peluso e di Fernando Llorente (che si aggregherà al gruppo dalla prossima stagione), la Juventus sta per perfezionare una clamorosa, quanto inaspettata, operazione in entrata: il nuovo attaccante della Vecchia Signora, messo subito a disposizione di Antonio Conte, sarà infatti Nicolas Anelka.

Questa la bomba di mercato in casa bianconera. Mancherebbe solo il si della FIFA, che deve riconoscere la rescissione che il giocatore ha chiesto allo Shanghai Shenhua, e poi l’attaccante francese firmerà un contratto di sei mesi più un’opzione per il prossimo anno con il club bianconero. Il giocatore dovrebbe percepire un ingaggio di 600 mila euro a cui vanno aggiunti alcuni bonus: 200 mila se farà 12 partite, 200 mila se vincerà lo scudetto da titolare e 300 mila in caso di vittoria della Champions League. Nei prossimi giorni la punta classe ’79 dovrebbe effettuare le visite mediche di routine, tappa obbligatoria prima di mettersi a disposizione del tecnico leccese.

[smartads]

L’accelerata sul francese, già bloccato da Marotta e Paratici mercoledì sera, si è avuta in seguito alle difficoltà dei bianconeri di chiudere la trattativa col Lione per Lisandro Lopez. Difficoltà che non hanno affatto chiuso l’operazione, che anzi prosegue e potrebbe avere risvolti positivi nei prossimi giorni. La distanza fra i due club, infatti, rimane sempre la stessa: i francesi sono disposti a cederlo in prestito purchè il giocatore venga acquistato interamente dai bianconeri a fine stagione; la Juve, invece, preferirebbe non vincolarsi troppo e decidere con calma a giugno. Ma a spingere verso una soluzione pro Juve sarebbe anche il giocatore, che considera ormai chiuso il proprio ciclo in Francia ed è sicuro di potersi guadagnare sul campo la conferma per la prossima stagione. Un segnale importante, in tal senso, è arrivato da Valenciennes dove l’argentino ha assistito alla gara dei suoi compagni dalla tribuna. Insomma, un segnale inequivocabile che la trattativa potrebbe subire una svolta da un momento all’altro.

Qualora la Juve riuscirebbe realmente a piazzare il doppio colpo (Anelka più Lisandro Lopez), in avanti qualcuno potrebbe realmente fare le valigie. Gli indiziati principali sono due: Fabio Quagliarella e Alessandro Matri, con il primo in pole. L’attaccante di Castellammare di Stabia, infatti, ha molte richieste dall’estero e in Italia sarebbe appetito anche dalla Fiorentina, ma visti i rapporti non proprio idilliaci tra le due società appare difficile che il passaggio si compia. Mancano ancora sei giorni alla fine del mercato, ma il valzer delle punte in casa Juve sembra appena cominciato.

Calogero Montalbano