ROMA, 23 GENNAIO – Luciano Zauri ha salvato la vita della piccola Giulia, una bambina di 7 anni, caduta in un pozzo nel noto ristorante romano Met di piazzale Monte Milvio, locale frequentato da calciatori e personaggi famosi della tv. La bimba è figlia dell’ex tennista Vincenzo Santopadre e di Karolina Boniek, e nipote del famoso opinionista Zbigniew Boniek.

I FATTI – La famiglia Santopadre sta pranzando nel ristorante in compagnia di alcuni amici, quando pochi minuti dopo le 16 la bambina entra in bagno con le sue amiche; ad un tratto escono tutte le altre bambine urlando che Giulia era caduta in un pozzo. Gli adulti corrono nella toilette per verificare l’accaduto: la bambina si trova nell’antibagno, in fondo ad un tombino di quattro metri completamente al buio.

L’apertura di esso era ricoperta da un pannello a specchio, la piccola si era messa sopra al coperchio per specchiarsi, ma esso improvvisamente ha ceduto e l’ha fatta precipitare.

Tra il panico generale, il personale del ristorante ha chiamato i vigili del fuoco, mentre gli ospiti del locale cercavano di tirare fuori la bambina e tranquillizzare i genitori.

[smartads]

Fortunatamente tra gli ospiti c’è anche Zauri che festeggia il compleanno con gli amici. Il giocatore della Lazio ha subito preso in mano la situazione: con il cellulare ha illuminato il pozzo e si è calato dentro aggrappandosi ad appigli di fortuna, successivamente gli è stata lanciata una corda.

Dopo pochi minuti l’ex capitano della squadra biancoceleste è riuscito a tirare fuori la bambina, che ha riportato solo con qualche escoriazione, ma senza nessuna lesione.  Successivamente, Giulia è stata portata al Gemelli per gli accertamenti del caso.

Sul posto è arrivata anche la polizia che indaga per mancanza di sicurezza nel locale.

Ovviamente a Zauri sono arrivati i ringraziamenti del nonno, ma soprattutto del papà della bambina, che lo definisce un eroe, anche se lui non vuole essere definito tale.

Martina Tessari