BOLOGNA, 16 GENNAIO – Stamane, ore 11.37 londinesi, a Vauxhall (zona sud) un elicottero colpisce una gru situata poco distante da un grattacielo pieno di uffici e gente che lavora. Subito dopo l’impatto che genera un rumore forte e stridulo di ferraglie contro ferraglie, l’elicottero impazzito precipita schiantandosi in mezzo alla strada – dove cominciano presto a divampare le fiamme, mentre tra la folla si diffonde sgomento e paura.

Firefighters e soccorsi medici non tardano ad arrivare, ma per due uomini (uno dei quali è il pilota) non c’è più nulla da fare. Altri 11 feriti invece, vengono immediatamente trasportati all’ospedale più vicino, alcuni versano in gravi condizioni.

[smartads]

Lo schianto è avvenuto nella zona della stazione ferroviaria e metropolitana di Vauxhall, nell’ora di punta, e avrebbe coinvolto anche due auto. Ma le dinamiche dell’incidente restano al momento incomprensibili. Forse un guasto dell’elicottero, o la fitta coltre di nebbia che stamane era sparpagliata un po’ ovunque nel grigiume del cielo londinese hanno impedito al conducente di evitare l’impatto fatale con la gru.

Una cosa è certa: non si tratta di un attacco terroristico – notizia confermata e ribadita più volte dagli stessi agenti di Scotland Yard –  come invece avevano lasciato intendere i primi rumors di mezzogiorno. Infatti molti dei testimoni oculari avevano pensato in un primo momento che si trattasse proprio di un attacco terroristico dato che ambasciata americana e servizi segreti esteri britannici hanno le rispettive sedi non molto distanti dal luogo dov’è avvenuto l’impatto.

Londra, elicottero si schianta contro una gru

Lorenzo Battaglia