Carolina Picchio, Iris dei Goo Goo Dolls fa da sfondo al video tributo degli amici

BOLOGNA, 8 GENNAIO –  Le malinconiche note della canzone Iris dei Goo Goo Dolls fanno da sfondo al video che gli amici di Carolina Picchio hanno realizzato in ricordo della piccola vittima del bullismo.

Gli amici hanno omaggiato la piccola Carolina, regalandole un video nel quale si susseguono le foto più belle della ragazza e lo hanno postato su Youtube.

Possiamo definirla la Malattia dell’uomo moderno quella del bullismo, che colpisce moltissimi ragazzi in età adolescenziale e che, nei casi peggiori, porta al suicidio dei malcapitati.

Non si vorrebbe mai e poi mai arrivare a dare simili notizie, ragazzi e ragazze che si sentono schiacciati dalla violenza e che non riescono a trovare una spiegazione e soprattutto una soluzione  alla crudeltà che viene loro inflitta dai coetanei, spesso compagni di scuola.

Il bullismo può manifestarsi tramite diverse vesti; spesso si tratta di violenza di tipo fisico mentre in altri casi di violenza di tipo verbale.

[smartads]

Negli ultimi anni, con l’aumento esponenziale dell’utilizzo dei social network da parte dei ragazzi, il bullismo ha iniziato a manifestarsi anche tramite questi ultimi mezzi.

Ora i ragazzi tramite Twitter e Facebook si scambiano le informazioni e grazie all’anonimato che tali mezzi sono in grado di regalare, si trasformano in aguzzini.

La codardìa di certi gruppi di giovani, ha portato Carolina a lanciarsi dal balcone di casa, per cercare la pace che il gruppo di aguzzini le stava togliendo già da alcuni mesi.

Alcune ore prima di compiere il tragico gesto, la ragazzina era stata ad una festa. Gli invitati alla festa hanno dichiarato che non hanno notato nulla di strano nella giovane, che poco dopo  essere ritornata a casa con il padre, ha deciso di farla finita.

Prima di gettarsi nel vuoto, Carolina avrebbe lasciato una lettera nella quale chiarisce le cause del suo gesto e indica i nomi di coloro che con le loro continue ingiurie, l’avrebbero spinta a farla finita.

Secondo le ultime indiscrezioni, il terribile gesto sarebbe stato fomentato dalle continue vessazioni che Carolina avrebbe subito da parte di alcuni compagni di scuola sui social network e durante le ore trascorse a scuola.

La quattordicenne era stata presa di mira da alcuni amici dell’ex fidanzato che per vendetta, avrebbe pensato di scatenare maldicenze nei riguardi della giovane che esausta, ha cercato nella morte la fine delle sue sofferenze.

Quest’oggi è stata eseguita l’autopsia sul corpo di Carolina, e la famiglia tramite l’ANSA  a chiesto “il rispetto per Carolina e per il nostro dolore”.

I funerali si terranno in forma privata e la famiglia ha fatto sapere che saranno presenti solo i parenti e gli amici più stretti.

Intanto la procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta per far luce sul caso, in parte ancora avvolto nel mistero.

Non mancano però le dichiarazioni degli utenti dei social network, in questo caso Twitter, che si scagliano contro gli organi di informazione, che definiscono troppo attenti ad argomenti di basso profilo come il pancione di Belen mentre dovrebbero occuparsi maggiormente di coloro che non hanno voce, e che decidono di morire in silenzio, come Carolina.