Didier Drogba obiettivo di mercato della Juventus

TORINO, 7 GENNAIO –  La sconfitta maturata nel turno dell’Epifania in casa contro la Sampdoria (in 11 contro 10), non è affatto piaciuta ad Antonio Conte, che si sa, fatica parecchio a digerire le sconfitte. I vari Padoin, De Ceglie, Giaccherini, Matri e l’ultimo arrivato Peluso (sostituti dei vari Asamoah, Vidal, Lichtsteiner e Chiellini), non hanno pienamente convinto lo staff  bianconero, che nei prossimi due mesi saranno messi di fronte ad un calendario denso di appuntamenti.

Ecco quindi che i dirigenti di Corso Galileo Ferraris stanno mettendo a punto una strategia per permettere al tecnico salentino di avere a disposizione ricambi all’altezza dei titolarissimi. Contro i blucerchiati di Delio Rossi, la cosa che più è balzata agli occhi è stata l’incapacità del centrocampo bianconero a mettere sotto quello doriano, in inferiorità numerica per quasi tutta la partita. Con Vidal fuori per scelta tecnica e con Marchisio in condizioni fisiche assai precarie, ecco che il motore bianconero si è spento, mettendo la retroguardia meno battuta del campionato in costante affanno. La soluzione sarebbe quella di prendere un centrocampista che valga il blasone di Vidal e Marchisio, in modo tale da non sentire troppo la loro mancanza in caso di squalifiche o infortuni. Il sogno di Antonio Conte porta dritto in Sardegna, e in particolar modo a Cagliari dove gioca Radja Nainggolan. Ma i rapporti non proprio idilliaci con Massimo Cellino e la poca liquidità a disposizione in casa bianconera, fanno propendere verso altre soluzioni.

[smartads]

Una di queste porterebbe a Moussa Sissoko, centro mediano del Tolosa militante nella Ligue 1. Il giocatore francese di origine maliane risponde a tutti i requisiti richiesti dalla Vecchia Signora: prezzo non altissimo (il suo valore si aggirerebbe sui 9 milioni di euro), quantità e qualità in dosi elevate e soprattutto la disponibilità a giocare nell’Europa più nobile. Il giocatore classe ’89 vedrebbe anche di buon occhio un esperienza nel campionato italiano, ma la Juventus deve guardarsi bene dalla concorrenza. Monaco, Newcastle e Tottenham seguono da vicino il ragazzo, molto appetibile per le sue caratteristiche. Certo, si tratta di club non proprio difficili da contrastare, anche se la tempestività in questi casi la fa da padrona. Il giocatore ha il contratto in scadenza il prossimo giugno e difficilmente rinnoverà visto l’interesse che si sta accumulando su di lui. Rimane da capire in quale squadra finirà. La Juventus, a differenza delle altre tre, gli darebbe grande visibilità a livello europeo, dal momento che sarà impegnata negli ottavi di Champions League contro il Celtic. E chissà che proprio la vetrina europea  non giochi a favore dei bianconeri.

Intanto sul fronte top player interessanti novità arrivano direttamente dalle parole di Giuseppe Marotta, che ospite alla “Domenica Sportiva” su Raidue ha così risposto alla domanda riguardante l’arrivo o meno in bianconero di Didier Drogba: “Si fanno sempre dei sondaggi e noi lo abbiamo fatto. Abbiamo registrato la sua disponibilità, dopo va verificata la compatibilità economica e poi si va dall’allenatore”. Insomma, la Juventus è finalmente uscita allo scoperto e dopo aver messo ‘praticamente’ in cassaforte Fernando Llorente per il prossimo giugno, sembra voler fare sul serio anche per l’ivoriano. A dare ulteriore speranza ai tifosi bianconeri ci ha pensato anche Carlos Arino Bajo, procuratore dell’attaccante attualmente allo Shanghai Shenhua, che ha confermato tutto: “Ci sono buone possibilità che Drogba venga a giocare in Italia – ha rivelato il procuratore al The Sun -, c’è l’interesse di Juve e Milan con cui abbiamo già avuto dei contatti. Il giocatore sarebbe felice di giocare in uno dei maggiori campionato del mondo”.

I rapporti, quindi, non sono per nulla interrotti, come si voleva far credere qualche giorno fa. Certo, gli ostacoli per l’approdo dell’ivoriano a Vinovo al momento permangono e sono per lo più di natura economica. Con il Milan che si sarebbe defilato, resterebbero solo i bianconeri. La Juventus sarebbe disposta a concedergli uno stipendio che si aggirerebbe sui 5 milioni di euro, lievitabili con l’inserimento di bonus legati ai risultati ottenuti sul campo. Nulla in confronto a quanto l’ex Chelsea percepirebbe in Cina, ma in bianconero il giocatore avrebbe la possibilità di riconfrontarsi con la Champions League, manifestazione che lo ha reso protagonista assoluto lo scorsa edizione con la maglia dei Blues. Il primo passo i dirigenti bianconeri l’hanno fatto, bisogna attendere ora l’evolversi della trattativa e con queste premesse ogni giorno potrebbe essere quello buono per la tanto sospirata fumata bianca. Soldi permettendo!

Calogero Montalbano