TORINO, 13 DICEMBRE –. Dall’Inghilterra alcuni tabloid parlano di un ritorno dei bianconeri su un vecchio pallino di Antonio Conte, quel Theo Walcott più volte accostato al club campione d’Italia. Secondo il sito inglese Talk Sport, Beppe Marotta avrebbe rotto gli indugi e, su esplicita richiesta del tecnico leccese, pare si sia deciso a puntare il talento classe ‘89, il cui contratto scadrà il prossimo giugno. La Juventus avrebbe addirittura proposto un contratto di 3,5 mln di euro all’anno per convincere l’inglese a trasferirsi a Torino già a gennaio. Ad alimentare le speranze dei tifosi bianconeri ci pensa il Daily Mail, secondo cui Walcott avrebbe rifiutato un offerta di 75 mila sterline (circa 93mila euro) alla settimana per i prossimi 5 anni presentata dai “Gunners”. Walcott ne chiede 100 mila, ma difficilmente Wenger arriverà a queste cifre, nonostante il giocatore sia uno dei beniamini del tecnico francese. Tuttavia, la strada per i bianconeri non si prospetta affatto in discesa. Sul giocatore, infatti, è forte il pressing di Liverpool, City, United e Chelsea, è il rischio di un asta al rialzo è assai concreta.

[smartads]

Sempre secondo il sito inglese Talk Sport, sul taccuino di Marotta ci sarebbe un’altra vecchia fiamma, che milita sempre in Premier League, ossia Aleksandar Kolarov, terzino sinistro del Manchester City e della nazionale serba. A gennaio i bianconeri dovranno fare i conti con la pesante assenza di Asamoah, impegnato in Coppa d’Africa con il suo Ghana. L’ex Udinese è diventato uno dei perni fondamentali nello scacchiere bianconero, per questo Conte vorrebbe sostituirlo con il meglio che c’è su piazza. I bianconeri sarebbero pronti a mettere sul piatto 8 mln di euro per avere il terzino serbo già nella sessione di gennaio. Con il City fuori dall’Europa, Mancini sarebbe anche disposto a privarsi del giocatore, visto e considerato che spesso e volentieri gli preferisce Clichy, ma difficilmente lo lascerà partire a cifre così basse, dal momento che nel 2010 i Citizens lo acquistarono dalla Lazio per 16 mln di euro. In alternativa è sempre calda la pista che porta a Federico Peluso dell’Atalanta, più defilata l’ipotesi Pablo Armero dell’Udinese.

Calogero Montalbano