Dj australiani protagonisti dello scherzo telefonico a Kate MiddletonSYDNEY, 10 DICEMBRE – Dopo giorni di silenzio, oggi per la prima volta parlano i due dj australiani autori dello scherzo che venerdì scorso ha portato l’infermiera Jacintha Saldanha a suicidarsi.

Mel Greig e Michael Christian, i due conduttori radiofonici, lo scorso martedì avevano telefonato nel corso della trasmissione all’ospedale in cui era ricoverata Kate Middleton per forti nausee dovute alla gravidanza e, fingendosi la regina Elisabetta II e il principe Carlo, erano riusciti a carpire informazioni riservatissime sullo stato di salute della Duchessa di Cambridge.

La vergogna e il senso di colpa dovuti all’increscioso episodio avrebbero avuto il sopravvento sull’infermiera – una 46enne di origine indiana, madre di due figli – che tre giorni dopo è stata trovata in casa presumibilmente morta suicida.

Intervistata alla trasmissione tv “A Current Affair”, la Greig dice di ricordare molto bene il momento in cui l’hanno informata dell’accaduto, e di non aver “smesso nemmeno per un attimo di pensarci fin da quando è accaduto”.

[smartads]

Il pensiero che possiamo aver avuto un ruolo in questa tragedia – prosegue la dj tra le lacrime – è devastante”. “Avrei voluto contattare i familiari di quella donna, dare loro un grande abbraccio e scusarmi. Spero stiano bene”.

Anche il collega Christian esprime “le più profonde condoglianze ai parenti e agli amici” dell’infermiera, dicendo di sentirsi “distrutto, a pezzi, desolato” per quanto successo.

I due spiegano poi che l’idea della burla, nata nel corso di una riunione, “non era di raggiungere telefonicamente Kate, né di parlare con un’infermiera: lo scherzo era far sentire i nostri orribili accenti e tutto doveva finire lì”. Nessuno infatti pensava di riuscire veramente ad ottenere informazioni così riservate.

Intanto però i conduttori sono stati duramente criticati e il programma è stato sospeso a tempo indeterminato.

Beatrice Amorosi