BOLOGNA 28 NOVEMBRE – E’ da lunedì pomeriggio che non si hanno più notizie di tre alpinisti italiani dispersi sul Dome des Ecrine, il maltempo ha reso difficile la loro discesa bloccandoli sulla montagna e ora impedisce anche le ricerche. Le ultime notizie risalgono al 26 novembre quando uno dei tre è riuscito a chiamare il padre per dare l’allarme e chiedere aiuto, da allora più niente.

LA RICOSTRUZIONE – Era domenica quando tre alpinisti esperti, due medici e una guida del Cai di Milano, si sono avventurati nella salita del monte Dome des Ecrine. L’ascesa è stata difficile a causa del ghiaccio e del brutto tempo, ma sono comunque riusciti a raggiungere la cima. La notte l’hanno trascorsa poco più in basso in un bivacco, ma la mattina seguente colti dal maltempo, che ha portato anche una notevole quantità di neve, non sono stati più in grado di scendere.

[smartads]

Nel pomeriggio Damiano Barbino, uno dei due medici del gruppo, è riuscito a mettersi in contatto con il padre e dare l’allarme, da quel momento sono scattati i soccorsi che per ora non hanno dato esisti positivi. Inoltre il maltempo ha impedito ai soccorritori di eseguire le ricerche in modo esaustivo e i loro telefoni non sono più ritraNcciabili, forse perché ormai scarichi.

Sperando in un miglioramento meteorologico, anche se fino a giovedì sono previste temperature rigide, i soccorritori continueranno a cercare i dispersi.