BOLOGNA, 22 NOVEMBRE – Non è un caso che già da bambine ci si innamori dell’amico del fratello maggiore, dello zio più giovane, del ragazzo che va alle superiori e non ci si accorga neanche della presenza del minuscolo esserino che frequenta la nostra stessa prima elementare.

È quanto emerge da un sondaggio effettuato da Aristofane.com: le donne preferiscono avere al loro fianco e, in maniera particolare nel loro letto, uomini molto più grandi.

Sarà il fascino del brizzolato, dell’uomo maturo e vissuto ma udite udite, nelle fantasie delle 20enni, il principe azzurro non si veste di jeans a vita bassa, felponi, scarpette da tennis e iPad, iPhone e chi ne ha più ne  metta. Tutt’altro. Più di 200.000 ragazze snobbano i loro coetanei e sono attratte fisicamente e sessualmente dall’uomo “attempato”, quello che forse dà maggiore sicurezza, quello in carriera.

L’ideal tipo? Un quarantenne. Sarà stata l’influenza del ciclone  Moccia, con i protagonisti delle sue storie, in maniera particolare  “scusa ma ti chiamo amore” ( la ventenne studentessa che si innamora dell’affascinante quarantenne Raul Bova) a divulgare tale desiderio e abitudine? Può darsi, ma i motivi potrebbero essere anche altri. Com’è risaputo infatti, non me ne vogliano i maschietti, è scientificamente provato che le donne maturano prima rispetto agli uomini.

[smartads]

GLI STUDI – Stando a degli studi effettuati dalla docente e psicologa Nancy Galambos e dall’University of Alberta, l’equilibrio psicologico si raggiunge solo in età post adolescenziale e soprattutto, avviene prima nelle donne. Queste ultime, fino ai 18 anni presenterebbero maggiormente, sintomi depressivi e livelli di autostima bassi rispetto agli uomini. Ma intorno ai 25 , si riprenderebbero lasciando posto ad una solidità mentale nettamente superiore rispetto a quella maschile.

Allora, cosa se ne fa una donna, partendo dal presupposto che sia scientificamente e biologicamente avvantaggiata sotto questo punto di vista e che, attrazione fisica equivalga ad attrazione mentale, di un suo coetaneo che fa  file dopo file per comprare il nuovo iPhone? Ognuno tragga le sue conclusioni, ma si badi bene, non tutti i quarantenni sono come Raul Bova!

Marilena Felice