BOLOGNA, 15 NOVEMBRE – Bufera anche in casa Grillo. Il leader del Movimento 5 Stelle nell’occhio del ciclone per una vicenda (stavolta) legata alla figlia, Luna Grillo. La 32 enne in questione, nata dalla relazione tra il comico e politico e la sua prima moglie Sonia Toni, è stata beccata, durante un normale controllo di routine da parte della Polizia di Rimini, in possesso di cocaina. La ragazza, fermata in Piazza Marvelli e sola in auto avrebbe consegnato, spontaneamente ai due poliziotti i due involucri di cellophane contenenti 0,3 e 0,16 grammi di cocaina.

[smartads]

Il nome della giovane , è stato segnalato alla Procura e Prefettura in quanto  assuntrice di sostanze stupefacenti, non si  tratterebbe di reato però, ma di illecito amministrativo; le dosi sarebbero minime pertanto destinate solo, secondo la  legge, all’ uso  strettamente personale.

“Luna ha peccato d’ingenuità e si è fidata della persona sbagliata. Tutto qui. Tutto il resto è gossip e fango” . Questo il commento della madre, ex moglie di Beppe, sulla pagina di Facebook. “Per quanto attiene alla vicenda accaduta a nostra figlia Luna, vorrei soltanto ricordare a tutti gli avvoltoi che affonderanno le loro zampacce in questa situazione, che in questo modo, non faranno altro che rafforzare il M5S”, continua.

Nessuna dichiarazione ufficiale, per il momento, da parte dell’uomo di casa.

Parole piene di risentimento e rabbia invece quelle di Luna su Facebook, coinvolta in prima persona nella vicenda e  che ora, rischia la sospensione della patente:

“ Vorrei ringraziare chi mi sta vicino in questo momento..a volte si sbaglia nella vita…ed è giusto affrontarne le conseguenze..però quanto è vero che x esser troppo buoni si finisce col diventare fessi e irresponsabili..e col crearsi casini che non ci appartengono…ma spero con tutto il cuore che i responsabili di questa mer*a possano continuare a vivere nel peggiore dei modi”.

Marilena Felice