BOLOGNA, 12 NOVEMBRE – Al giorno d’oggi la figura femminile si afferma sempre più e mentre essa si crea una vita indipendente, alcuni studi scientifici studiano la loro vita sessuale.

Già nel passato la donna è stata sottoposta a dei test inerenti a tal tema però, a distanza di alcuni anni, un nuovo studio fatto dal quotidiano britannico Daily Mail dichiara che la fascia dove si possono raggiungere le vette più alte del piacere è situata tra i 35/40 anni e non tra i 28/30.

Smentendo così un vecchio risultato, l’azienda di gadget erotici Lovehoney, collaboratori del nuovo test, ha dunque spostato di circa dieci anni la massima soddisfazione sessuale di lei e garantendone il piacere, assicurano che il 75% delle donne da loro intervistate, appartenenti alla fascia d’ età dai 30 in poi, si sente tutt’ora gratificata dalle proprie performance erotiche.

Per molte donne i livelli di eccitazione aumentano effettivamente con l’età e il picco sessuale inizia a metà fra i trenta e quarant’anni, fino a metà del decennio successivo“, dichiara la sessuologa Julie Peasgood prima di ricordare che l’esperienza personale ha un ruolo fondamentale nella vita sessuale di una donna.

Inoltre, non distogliendo l’attenzione sulla tematica ricorrente, dice: “In ogni caso il 17% delle donne della fascia 35-44 anni conferisce il massimo dei voti alla propria libido, il 36% fa sesso due o tre volte alla settimana e il 20% lo fa dalle quattro alle sei volte alla settimana“.

Vincio Barnabà