NEW YORK, 27 OTTOBRE – Un duplice omicidio in un condominio di lusso a Manhattan che lascia ancora una volta il mondo senza parole: Leo e Lulu avevano solo 2 e 6 anni. La tata, Yoselyn Ortega, di cinquanta anni, avrebbe accoltellato a morte i due piccoli nella vasca da bagno e dopo avrebbe tentato di togliersi la vita colpendosi col coltello al collo. A trovarli è stata la madre. La tragedia in un appartamento di lusso vicino al Central Park.

La vicenda. La mamma era andata ad accompagnare una delle sue figlie alla lezione di nuoto, il papà era fuori città per lavoro, così Leo, 2 anni, e Lulu, 6, erano rimasti a casa con la tata cinquantenne. Tornata a casa, Marina Krim, la mamma, è rimasta sorpresa dal trovare tutte le luci spente. Pensava che i suoi bimbi fossero usciti con la baby sitter, invece li ha trovati in bagno, privi di vita nella vasca, accanto vi era la baby sitter, riversa in una pozza di sangue con una ferita alla gola ma ancora viva.

[smartads]

A dare l’allarme sarebbe stata una vicina di casa dopo aver sentito le forti grida della donna nel pomeriggio. Sui corpicini esanimi dei bambini, dichiarati morti sull’orribile scena del crimine, c’erano numerose ferite da taglio inflitte con un coltello da cucina.

La tata è stata ricoverata in stato di arresto. Le sue condizioni sono critiche.

Maria Francesca Cadeddu