Tragedia consumata a Palermo  a pochi passi dal centro città. Due sorelle sono state accoltellate nell’androne di un palazzo, al civico 14 di via Uditore.

Carmela Petrucci 17 anni è rimasta uccisa, mentre sua sorella Lucia di 18 si trova ora ricoverata in codice rosso al reparto chirurgia dell’ospedale “Cervello” di Palermo, i medici riferiscono che è fuori pericolo.

LA VICENDA – Le due sorelle frequentavano assieme l’ultimo anno del liceo classico “Umberto I” di Palermo. Secondo le ultime ricostruzioni appena rientrate a casa avrebbero trovato ad attenderle un ragazzo che, dopo un’accesa lite con Lucia, avrebbe colpito mortalmente Carmela, intromessasi nella discussione per difendere la sorella, ferendo poi prima di scappare l’altra ragazza in modo grave ma non fatale.

A trovare le due giovani sono stati due dipendenti del supermercato Conad, che comunica dall’interno con l’androne del palazzo dove abitavano Carmela e Lucia. Riferiscono di aver sentito delle urla intorno alle ore 13 e, dopo essere accorsi, di aver trovato i corpi delle due ragazze in una pozza di sangue. Subito hanno avvertito la polizia e il 118.

[smartads]

L’INDAGINE – Attualmente la polizia ha arrestato un giovane che cercava di prendere un treno alla stazione Bagheria. Fonti locali riferiscono che il ragazzo si chiama Samuele, ha 23 anni e si tratterebbe di un ex fidanzato di Lucia.

E’ stata proprio la ragazza a fornire agli investigatori indizi utili per la cattura del giovane identificando l’assassino come un “conoscente” incontrato davanti a scuola poco tempo fa.

In questo momento il ragazzo è sotto interrogatorio per poter meglio definire il movente e le dinamiche dell’omicidio.

Giacomo Ciampoli