ROMA, 18 OTTOBRE – Continua a tenere alta l’attenzione su di sé, in un modo o nell’altro la (ex) governatrice della Regione Lazio. È una reporter improvvisata, a bordo di uno scooter, a beccarla, mercoledì sera verso le 19 , effettuare una manovra spericolata e non proprio conforme alle regole. Avrà immaginato che a passare fosse il Papa, o chi per lui. Sta di fatto, che la curiosa passante, ha deciso bene di seguire l’auto.

A deludere, ogni sua aspettativa, o forse più probabilmente, a corroborare un’ipotesi già formulata, la vista della Polverini. Era sui sedili di una monovolume dai vetri scuri, probabilmente un’auto blu e, sfrecciava abilmente contromano, per le vie del corso, in pieno centro, fino a giungere in via Testaccio. Ad attenderla al capolinea, non c’era un’urgente questione di stato da risolvere, bensì un lussuoso negozio di scarpe, Boccanera, dove la Renata Polverini aveva evidentemente puntato qualche modellino all’ultimo grido.

[smartads]

La storia, in men che non si dica, ha fatto il giro del web e, scatenato, come è inevitabile che sia, aspre polemiche e reazioni. “era la mia auto di scorta, non un’auto blu e deve garantire la mia sicurezza tutto il giorno, ma considerate le ultime notizie, ne chiedo la sospensione”, replica Renata che, nell’aggirarsi per le “pericolose e tortuose” vie dello shopping, è stata prontamente agevolata dai vigili che hanno bloccato il traffico prima a Piazza Venezia e, all’altezza della Bocca della Verità poi, dandole libero accesso (sulla corsia di sinistra) .

 “No comment”, per la dipendente del noto negozio, che afferma di non rivelare informazioni sui propri clienti; ma a parlare ci pensano i colleghi del Pd: “la Polverini ha un rapporto conflittuale con i mezzi di trasporto. Le va male con l’elicottero, con la motovedetta e anche con l’auto. Ora che ha le scarpe nuove, faccia due passi indietro dalla Giunta Regionale. Meglio lasciare i cittadini di questa regione liberi di scegliere un Presidente che sappia rappresentarli degnamente”, afferma duramente Tonino D’Annibale, consigliere regionale del Pd.

“Era proprio necessario marciare contromano a tutta velocità, nelle vie del centro di Roma, all’ora di punta, solo per acquistare un paio di scarpe? La Polverini smetta di fare danni all’immagine della Regione Lazio e scenda da quello scranno. Convochi le elezioni, prima lo fa e meglio è per lei e per i suoi alleati”, aggiunge Esterino Montino, capogruppo.

L’ha fatta proprio grossa la governatrice del centro-destra, ma chissà, magari ora che ha le scarpe nuove, come dice D’Annibale, inizierà davvero a camminare a piedi, scortata da bodyguards in versione passpartout ovviamente, del resto, a loro tutto è concesso!

Marilena Felice