ROMA, 16 OTTOBRE – Ambra Angiolini non ci sta e dalla pagine del settimanale “A” smentisce ogni possibile crisi con il compagno Francesco Renga.

Tra me e Francesco c’è un legame solido e forte. Quel che è uscito è un falso scoop, è spazzatura” dichiara l’ex ragazzina prodigio di “Non è la Rai”.

Ormai sono cambiati i tempi e la ragazzina è diventata una donna, una madre e negli ultimi anni ha mostrato al mondo le sue immense capacità artistiche.

Le sue parole sono precise, pungenti e dirette dal settimanale “A” per chiarire, anzi ribadire una volta per tutte che la sua storia d’amore va a gonfie vele.

Anzi l’attrice, che anche su Facebook aveva annunciato possibili querele contro l’autore della falsa notizia, ci tiene a precisare : ” Non sono ferita perché non è vero, ma hanno messo in mezzo pure i miei figli, hanno scritto che io e Francesco staremmo già dagli avvocati. Il fatto è gravo e di fronte a questa violenza per la prima volta abbiamo deciso di ricorrere alle vie legali“.

Nessuna crisi o intoppo tra Ambra e Francesco, legati da un amore speciale che va avanti da oltre dieci anni e da due splendidi figli.

[smartads]

Sicuramente non è un periodo facile per i due, che per motivi di lavoro si trovano lontani : da un lato Ambra in America sul set del nuovo film di Carlo Vanzina “Mai Stati Uniti”, mentre Renga è impegnato nella registrazione del nuovo album che dovrebbe essere pubblicato nel 2013.

Le crisi ci sono state, non le nega la stessa Ambra, che però ribadisce a gran voce di averle vinte, superate e che la separazione non è mai stata presa in considerazione.

La voce di Ambra colpisce poi “i senza talento raccomandati”, categoria protetta e molto ben diffusa nel nostro Paese.

Proprio nel film “Viva l’Italia“, prossimamente in uscita, l’Angiolini interpreta la figlia di un senatore che sogna di fare l’attrice e che grazie alle amicizie potenti del padre vi riesce. “Se hai talento e sei raccomandata non mi infastidisce” afferma l’Angiolini, “il problema è quando non c’è veramente niente e allora levi il posto a chi ce l’ha e cerca di imporsi” continua.

Emanuele Ambrosio