BOLOGNA, 16 OTTOBRE – Per presentare al mondo la sua nuova creazione, Microsoft non usa tecniche di marketing leggere ma, volendo occupare gran parte delle menti degli utenti, presenta negli Usa e ai processori dell’omonima console la prestigiosa Xbox Music.

Per tal servizio, accessibile dal 26 Ottobre in concomitanza con il debutto di Windows 8, Microsoft offre al pubblico due modi differenti per portare a sé lo streaming gratuito di 30 milioni di brani (4 milioni in più a iTunes).

[smartads]

Per mantenere sano il consorzio tra Microsoft e la musica, l’azienda di software, dimenticandosi del fallimento di Zune, non accetta restrizioni sull’ascolto delle sue track e così, Redmond notando che musica e streaming stanno bene affiancate, crea l’incredibile Xbox Music che permettere anche di ascoltare stazioni radio con i pezzi che l’utente preferisce. All’interno di questo meccanismo, infatti, si possono trovare sistemi come: Spotify, Rdio e MOG.

In Italia la situazione è ancora incerta per via dei diritti d’autore ma, sempre entro la fine dell’anno 2012, saranno messi sul mercato le app per Iso e Android.

Vinicio Barnabà