MILANO, 15 OTTOBRE – Più indizi fanno una prova, o solo una forma di condizionamento operante? Un buon investigatore privato che si rispetti, affermerebbe sicuramente la verità della prima, ma noi, pur non volendo negare l’efficienza di autorità quali detective Conan o ispettore Gadget, lasciamo entrambe le possibilità aperte, limitandoci a narrare i fatti.

È da settimane ormai, che circolano voci su una presunta gravidanza della showgirl argentina, Belen Rodriguez e consorte, ed è anche da settimane che continuano a giungere alla stampa “ambasciatrice”,  conferme e smentite. In prima linea,a confermare l’arrivo di un fiocco rosa o azzurro, Fabrizio Corona, ex fidanzato ( e a quanto pare, non simpatizzante) di Belen, che sulla sua pagina web Social Channel prima e, nel salotto televisivo della Toffanin poi, fa della notizia quasi una questione personale: dice di sapere già da tempo e con certezza,di questa gravidanza. Ad avvalorare la tesi, Andrea Pucci, comico, nonché collega di Colorado dell’”imputata” in questione. Quest’ultimo sostiene che la bella presentatrice, avrebbe già dato la lieta novella della dolce attesa, a tutto lo staff.

Sul fronte opposto, a portare il baluardo l’attuale fidanzato della Rodriguez e presunto papà , Stefano De Martino. Subito dopo, fa seguito, sul banco dei testimoni la forse (quasi certa), futura neo mamma: “Non ne posso più tutti mi fanno la stessa domanda, solo questo. Se non rispondo é perché o non lo sono o non posso e non voglio dirlo in questo momento. Quando sarà sarò io a comunicarlo”.  Affermazione alquanto vaga che  di sicuro non  aiuta a smentire e mettere a tacere il tutto. Se poi, alle parole, aggiungiamo le immagini, il dado sembra essere tratto.

[smartads]

Nelle foto dell’inaugurazione di “Gladiatori di Roma”, film d’animazione in 3D a cui la Belen presta la voce e, in quelle di una passeggiata romantica con la sua chiacchierata dolce metà, emergerebbe un pancino sospetto e insolito a tratteggiare le forme, solitamente longilinee e piatte del ventre della Rodriguez.

Qualche pasto di troppo o un bebè che inizia a spuntare? La controversia è destinata ad andare per le lunghe, con la possibilità di giungere a un verdetto finale, solo fra 9 mesi quando, conferme o smentite lasceranno il posto a un’inopinabile evidenza.

Marilena Felice