ROMA, 15 OTTOBRE – Sembravano e, forse erano, una delle coppie più solide, affiatate e longeve dello spettacolo. Eppure, anche l’australiano Russell Crowe e la sua, a quanto pare ex consorte, Danielle Spencer, sono giunti al capolinea.

È ormai, quasi una prassi da seguire inevitabilmente, quella del divorzio, per i vip del grande e piccolo schermo. Così, dopo la, ancora fresca rottura tutta all’italiana tra la Angiolini e Renga, la fine del matrimonio  Demy Moore-Ashton Kutcher, la scoppiata e improbabile coppia Clooney-Canalis, l’addio tra Jennifer Lopez e Marc Anthony e chi ne ha più ne metta, è toccato anche a loro.

La scintilla che li aveva folgorati, era scoppiata già nel 1990 sul set di “The crossing” che li vedeva coinvolti in una complicata storia d’amore, ma, il gladiatore, chiese ufficialmente la mano di Danielle solo nel 2002 . Nel  2003, il 7 aprile, quando Crowe compiva 39 anni, la Spencer giungeva a bordo di una mercedes nera, nella enorme villa del futuro marito, in Australia, per dire il fatidico “si”. Da quel giorno sono trascorsi nove anni; è finito il tempo delle notti brave insieme  per le strade a bere e ubriacarsi.

[smartads]

I motivi del divorzio? Bè, per ora, si avanzano solo ipotesi: un presunto tradimento di lei con un ballerino australiano (Damian Whitewood), suo partner in “ballando con le stelle”,con il quale era stata paparazzata a Sidney qualche tempo fa e,   i troppi impegni di Russell che, lavorando a “man with the iron first”, “les miserables”, “broken city”, “Man of steel”  al film “noah” e, non essendo più il “gladiatore” di una volta, hanno fatto sentire lei trascurata. Quel che è certo è che la separazione, stando alle fonti, è consensuale, nonostante, secondo indiscrezioni, il 48enne “genio incompreso” di Beautiful Mind, debba pagare 25 milioni di dollari all’ex moglie. Entrambi però, per il bene di Charles e Tennyson, 6 e 8 anni, frutti del loro matrimonio e che resteranno con la madre, vogliono mantenere il massimo riserbo sulla questione e tenerla quindi lontana dalle chiacchiere dei media.

Per ora, quindi, solo tanti impegni e riconoscimenti attenderanno il ritorno alla sera del nostro Russell, nella grande villa. Che dire, di  Sandra Mondaini e Raimondo Vianello, non c’è imitazione che tenga!

Marilena Felice