ROMA, 15 OTTOBRE – Si è conclusa col bilancio di due vigilantes feriti la tentata rapina ad un portavalori avvenuta stamattina alle 7 in Via dei Carafa a Roma, davanti al supermercato Todis.

Al momento ancora nessuna traccia dei rapinatori ma la capitale è disseminata di posti di blocco.

LA RICOSTRUZIONE – Secondo la ricostruzione fatta dai Carabinieri, alle 7 di questa mattina due agenti della vigilanza avevano appena ritirato il contante dalla cassa continua del supermercato Todis in Via dei Carafa 18, zona della Pisana, estrema periferia della città, quando sono stati assaliti da un gruppo di malviventi armati con l’intento di rubare il denaro.

I due vigilantes sono però riusciti a mettere in sicurezza il contante prima che i malviventi potessero rubarlo, così questi ultimi sono passati alle “maniere forti” per portare a segno il colpo.

Uno di loro ha fatto fuoco sui due agenti ma questi ultimi hanno reagito sparando a loro volta; ne è nato un conflitto a fuoco che si è concluso col ferimento degli agenti e con la fuga dei rapinatori.

[smartads]

È probabile che il malvivente che ha sparato sia stato anch’egli ferito, quindi, oltre ai posti di blocco sistemati attorno a Roma, sono stati allertati tutti i pronto soccorso.

I due vigilantes, in codice rosso, sono stati trasportati uno all’Ospedale San Camillo e l’altro all’Aurelia Hospital, sono gravi ma non in pericolo di vita.

Illeso un terzo agente, l’autista del furgone, che durante la sparatoria si è chiuso nel mezzo.

In attesa che le condizioni dei due agenti feriti migliorino e si possa ascoltare la loro diretta testimonianza, sul caso stanno indagando i Carabinieri della compagnia Trastevere e del Nucleo investigativo di via in Selci.

Ilaria Facchini