BOLOGNA, 11 OTTOBRE –  “Impossibile trovare Facebook.com“: l’incubo di Mark Zuckerberg si è materializzato alle ore 21.30. Le schermate dei browser Google Chrome, Firefox, Safari e Opera, apparse sullo schermo di milioni di notebook, tablet e smartphone parlano chiaro, il social network per eccellenza è scomparso senza alcun preavviso. Nessuna landing page, nessun errore 503. L’illusione di Zuckerberg (“Facebook non crollerà mai”) è durata pochi anni.

[smartads]

Facebook down in Italia e in mezza Europa. Milioni di utenti delle principali nazioni europee (Francia, Germania, Grecia, Romania, Repubblica Ceca e Regno Unito) hanno riscontrato problemi d’accesso al server del social network più frequentato della rete. Facebook down anche a Milano, a Bologna, a Roma, nel Nordest.

Pochi minuti fa @AnonymousOwn3r ha rivendicato l’attacco su Twitter. L’hashtag #fboffline. nel giro di pochi secondi ha fatto il giro del mondo.

Facebook è tornato operativo intorno alle 22.50. Dopo il blackout globale ora sembra funzionare tutto alla normalità: sia dal punto di vista del log-in che da quello dei commenti online e delle normali azioni eseguibili sul social network.

Redazione