AVELLINO, 27 SETTEMBRE – “Non ho mai sentito un terremoto del genere da quando sono tornata in Italia “. “Ho avvertito un boato e il letto che si muoveva”, sono i primi commenti degli spaventati abitanti del Sannio.

Lo sciame sismico è iniziato verso l’una di notte, ma la scossa più forte è stata registrata in provincia di Benevento e nell’Avellinese due ore dopo. La gente è stata svegliata da un terremoto di intensità 4.1° Richter, poi si è riversata nelle strade temendo l’arrivo di una scossa di intensità maggiore.

L’evento sismico di questa notte ha riportato nella mente dei residenti il terribile terremoto del 1980.

Molte scuole in provincia di Benevento e Avellino sono rimaste chiuse per consentire ai tecnici di verificare l’agibilità delle strutture.

Redazione