GENOVA, 27 SETTEMBRE – Il tragico epilogo di una tormentata storia d’amore, l’ennesimo matrimonio finito in tribunale.
Una donna di origine peruviana si è gettata dal sesto piano di un palazzo di via Carducci, dopo avere lanciato nel vuoto il figlio di 4 anni.

Margarita Soledad Alania, 41 anni, aveva sposato un 51 enne italiano originario di Savona. Negli ultimi anni il loro rapporto si era inasprito al punto da costringere la donne al ritorno nel suo Paese. Una fuga dai problemi di una difficile convivenza.

Allora il marito l’aveva denunciata per sottrazione di minore, ma aveva ritirato la querela dopo il ritorno della donna in Italia con il bambino di 4 anni.

Il tentativo di riconciliazione tra la coppia è durato molto poco, qualche mese, poi si è di nuovo incrinato. La donna, dopo aver denunciato il marito per molestie nei confronti del figlio, è fuggita nuovamente di casa.

[smartads]

Stamattina il tragico epilogo. Margherita questa mattina aveva fissato un appuntamento con l’avvocato Giovanni Battista Gramatica. Mentre aspettava che tornasse il legale si è gettata dal sesto piano del palazzo di via Carducci, sotto gli occhi increduli della segretaria.

La donna è morta praticamente sul colpo, mentre il figlio è sopravvissuto. Il bambino è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico all’Ospedale Gaslini, ma le sue condizioni sono gravissime.

Il pm Piercarlo Di Gennaro, titolare dell’inchiesta sulla tragedia, ha disposto l’autopsia sulla vittima.

Redazione