PRAGA, 13 SETTEMBRE – Sale a 19 il numero di morti tra Repubblica Ceca, Polonia e Slovacchia per aver bevuto vodka e rum contenenti metanolo chimico industriale. Altre 24 persone sono state ricoverate in gravi condizioni: alcune di queste hanno perso la vista, altre sono tuttora in coma farmacologico.

[smartads]

Le bevande incriminate, acquistate al supermercato, sono superalcolici di contrabbando, la cui produzione in Repubblica Ceca costituisce addirittura un quarto di quella dell’intero settore. La polizia al momento ha arrestato un 36enne coinvolto nella distribuzione dei prodotti, mentre l’azienda proprietaria del marchio si dice non responsabile del contenuto delle bevande.

Intanto le indagini proseguono e il Ministero della Sanità ha dato il via a una serie di controlli a tappeto in ristoranti, cantine, osterie ed esercizi commerciali di tutto il Paese. Le autorità locali hanno inoltre posto il divieto di vendita di superalcolici.

Beatrice Amorosi