MODENA, 12 SETTEMBRE – La nazionale di Cesare Prandelli  trova la prima vittoria nel girone di qualificazione al mondiale di Brasile 2014 , battendo 2-0 allo stadio Braglia di Modena, una piccola e modesta Malta. Tre punti importanti conquistati grazie alle reti di Destro ( 5’ p.t.) e di Peluso (92’ s.t.)  che permettono agli azzurri di agganciare in testa al girone B, la Bulgaria di Ljuboslav Penev a quota 4 punti.

[smartads]

LA GARA –  Un’Italia poco convincente quella vista ieri sera a Modena, che nonostante il vantaggio arrivato dopo pochi minuti dal fischio iniziale sembra non giovare del cambiamento di modulo adoperato da Prandelli rispetto alla gara d’esordio in Bulgaria. Un 4-3-1-2 con Cassani e Peluso (al debutto) esterni bassi e l’inserimento di Diamanti trequartista che avrebbe dovuto ispirare le due punte romaniste, Destro e Osvaldo. E’ proprio il settore nevralgico quello che manca allìItalia durante tutto il primo tempo: con Pirlo marcato ad uomo, la spinta sulle fasce degli esterni per poter allargare il gioco e  i mancati inserimenti di Diamanti, bocciato dallo stesso Prandelli a fine partita, producono solo uno sterile palleggio che non riesce ad intaccare il muro difensivo maltese.

Nella  ripresa il tecnico azzurro lascia negli spogliatoi Diamanti e  schiera il tridente  con Insigne e Destro ai lati e Osvaldo centrale. La manovra  del centrocampo azzurro continua ad essere sempre lenta, ma la maggiore spinta sulle fasce dei due esterni e la velocità del baby Insigne sulla sinistra ravvivano la manovra offensiva degli azzurri, che nei minuti di recupero trovano il gol del 2 a 0 grazie ad un colpo di testa di Peluso.

Le pagelle degli Azzurri

BUFFON –  S.V. Inoperoso per quasi tutta la partita.

CASSANI –  5,5  primo tempo discreto per il Fiorentino, cala nella ripresa.

BONUCCI – 6   Attento nelle uniche occasioni in cui viene impegnato.

BARZAGLI – 6,5  Averlo, equivale ad una garanzia.

PELUSO  – 5,5  Soffre il debutto da titolare nel primo tempo, meglio nella ripresa in cui spinge di più.

PIRLO – 5,5    Se lui non è in partita si rischia di ricorrere alle candele, niente luce.

MARCHISIO – 7   Grinta,corsa,tecnica, vero leader. Il migliore per tutta la partita.

NOCERINO – 5   tanta corsa e aggressività, soprattutto nel finale, quando prova anche ad affacciarsi verso la porta avversaria.

DIAMANTI  –  5   Diamanti, 6: la sostituzione all’intervallo sa di bocciatura, anche se il trequartista era stato il più attivo.

DESTRO –  6.5: gol decisivo e tantissimo movimento, esce stremato dal 37′ st Giovinco, s.v.: solo il tempo per toccare due o tre palloni.

OSVALDO  –  5,5   Non è quello di Sofia, ma non per colpa sua. Più attivo nella ripresa, ma non basta dal 24′ st Pazzini, 5.5: un bello stacco nel finale, e null’altro.

Ivan Avolio