BOLOGNA, 11 SETTEMBRE – “Merito l’insufficienza” aveva detto Cesare Prandelli in conferenza stampa all’indomani del pareggio stiracchiato contro la Bulgaria. Il ct, apparso molto deluso anche per l’atteggiamento in campo di alcuni suoi giocatori, aveva annunciato una formazione con molti cambi per la partita di stasera contro Malta.

Al Braglia di Modena l’unico risultato possibile è la vittoria e il ct lo sa bene. L’avversario è il più agevole del girone e non fare punti in questa partita potrebbe già compromettere il cammino appena iniziato verso Brasile 2014.

[smartads]

Saranno quindi le novità di formazione rispetto all’undici titolare di Sofia, la difesa tornerà a 4 con l’innesto dal primo minuto di Peluso e Cassani, i due terzini prendono il posto degli spenti Maggio e Giaccherini che contro la Bulgaria si erano distinti più per i molti errori in fase di costruzione che per la spinta sulle fasce, a centrocampo il bolognese Diamanti farà il vertice alto del rombo e Nocerino prenderà il posto dell’infortunato De Rossi, già rientrato a Roma nei giorni scorsi per recuperare dall’infortunio rimediato contro la Bulgaria. L’attacco sarà interamente giallorosso: fuori Giovinco che ha deluso alla prima da ‘protagonista’ nella nuova Italia giovane di Prandelli, dentro al suo posto Mattia Destro che nei minuti finali di Sofia aveva già dimostrato una buona intesa col compagno di reparto nel club, Osvaldo.

Formazioni Italia-Malta | Qualificazioni Mondiali 2014

Salvo cambiamenti dell’ultimo momento la formazione anti-Malta dovrebbe essere questa: Buffon confermatissimo tra i pali; presenti i due centrali della Juve Bonucci e Barzagli, a destra giocherà Cassani e a sinistra il giovane atalantino Peluso (sogno di mercato di molti club italiani), il rombo di centrocampo sarà composto da Pirlo, vertice basso, Marchisio a destra, Nocerino a sinistra e Diamanti dietro le punte. In attacco sicuri del posto da titolare di due giallorossi Osvaldo e Destro.

Simone De Rosas