FERRARA, 10 SETTEMBRE – Un’altra giovane vita strappata via da un tragico incidente stradale. Ivan Borsari, 22 anni di Vigarano Mainarda in provincia di Ferrara, è morto ieri pomeriggio intorno alle 18.45 in sella alla sua moto, una Suzuki di grossa cilindrata.

L’INCIDENTE

La moto con a bordo Borsari e una giovane coetanea procedeva lungo la variante della statale Adriatica, nei pressi di Alfonsine. Circa 700 metri dopo lo svincolo di Via Raspona il tremendo schianto contro una Mercedes Classe A su cui viaggiavano quattro persone.

Nulla da fare per il giovane che è morto sul colpo, mentre la ragazza che viaggiava con lui è stata sbalzata dalla moto finendo qualche metro più avanti sull’asfalto, le sue condizioni sono giudicate gravissime dai medici che si sono riservati di fornire la prognosi nelle prossime ore. La ragazza, dopo le prime cure, è stata condotta dall’elisoccorso all’ospedale Bufalini di Cesena.

[smartads]

I quattro passeggeri della Mercedes hanno riportato ferite di poco conto, guaribili in pochi giorni, praticamente illeso il conducente dell’auto.

L’INDAGINE

Agli inquirenti, che ieri hanno tenuto il traffico chiuso fino alle 22 per  effettuare i rilievi, spetta il compito di far luce sulla dinamica dell’incidente.

Non  è chiaro, ad una prima banalissima analisi, come la moto e l’auto, che procedevano nella stessa direzione di marcia, possano aver impattato sullo sportello posteriore sinistro della Mercedes.

E’ ipotizzabile che il conducente dell’auto non essendosi accorto della moto che sopraggiungeva a velocità sostenuta abbia azzardato un’inversione di marcia.

Simone De Rosas

Foto estratta da Estense.com