NEW YORK, 2 SETTEMBRE – Il New York Times riporta che la Bain Capital, la società di private equity fondata dal candidato presidenziale Mitt Romney, è tra un numero di imprese oggetto di indagine da parte del Procuratore capo di New York, Eric Schneiderman, per non aver pagato le tasse.

L’ufficio delle tasse della Grande Mela ha emesso dei mandati di comparizione per i contribuenti di almeno dodici società finanziarie, tra cui la Bain, e sta esaminando se le società avessero convertito le commissioni di gestione (tassate come reddito ordinario) versati dagli investitori in fondi di investimento, che vengono tassati ad un tasso notevolmente inferiore.

Il controverso sistema di evasione fiscale è venuto alla luce il mese scorso quando le informazioni finanziarie interne alle Bain Capital sono state pubblicate on line dalla Gawker.com, sembra, però, che l’inchiesta fosse iniziata prima della pubblicazione e, si dice, non essere legata alla “fuoriuscita” del documento.

Secondo il Times

“La strategia fiscale – che è vista come perfettamente legale da parte di alcuni esperti, aggressiva da parte di altri e potenzialmente illegale secondo alcuni – è venuta alla luce il mese scorso, quando centinaia di pagine di documenti finanziari interni alla Bain sono stati messi a disposizione on-line.

Il bilancio mostra che almeno 1 miliardo di dollari,  accumulati come tasse, che altrimenti sarebbero state tassate come reddito ordinario per i dirigenti della Bain, erano state trasformate in investimenti che producono redditi di capitale, soggetti ad una imposta federale del 15 per cento, contro un tasso superiore al 35 per cento rispetto al reddito ordinario. Ciò significa che i soci della Bain, avrebbero risparmiato più di $ 200 milioni di imposte sul reddito federale e più di $ 20 milioni in tasse per l’assistenza sanitaria” .

Mentre il governatore Romney non è stato attivo con la Bain Capital per un bel po’ di tempo, lo è, però, continuando a ricevere gli utili da parte della società e delle partecipazioni detenute in una parte dei fondi che hanno utilizzato la strategia di evasione fiscale.

[smartads]

L’entourage di Romney ha rilasciato una dichiarazione in cui indica che il governatore non abbia beneficiato della pratica in questione.

Bradford Malt, uno tra gli avvocati del governatore Romney, che gestisce gli investimenti, ha sostenuto che investire la tassa di reddito ordinaria è una comune pratica accettata e totalmente legale.

Secondo Jack S. Levin, un avvocato specializzato in finanza, che ha rappresentato la Bain Capital, la pratica è in uso da parte delle imprese di investimento da circa venti anni ed è qualcosa che il fisco conosce bene.

L’inchiesta, inevitabilmente, ha sollevato interrogativi sul fatto o meno che il  Procuratore Generale Schneiderman, che ha stretti contatti con l’amministrazione Obama, stia cercando di mettere in imbarazzo Romney, mentre l’America si dirige verso le elezioni di novembre, rischiando, così, di compromettere la corsa alla Casa Bianca di quello che sembra essere l’avversario più temibile.

Flavia Pugliese