LOS ANGELES, 1 SETTEMBRE – Allarme virus negli Stati Uniti, nel Parco Nazonale di Yosemite in California due morti per aver contratto la sindrome da hantavirus, mentre altri due sarebbero stati infettati pur non essendo in pericolo di vita.

Sono 10 mila le persone a rischio di aver contratto il virus per aver soggiornato nel Curry Village tra giugno e agosto in alcune cabine del parco.

[smartads]

I responsabili dei Centers for Disease Control and Prevention, l’agenzia sanitaria federale, hanno infatti avvisato che tutte le persone che hanno trascorso un periodo nel Curry Village tra giugno ed agosto devono stare attenti ad eventuali sintomi dell’insorgere della malattia, provocata da un raro hantavirus che viene trasmesso dai roditori. Finora sono sei i casi confermati di grave infezione polmonari che in due casi ha provocato la morte dei pazienti.

TRASMISSIONE – L’hantavirus viene trasmesso da saliva, feci, urine contaminate, o respirando l’aria in ambienti chiusi e piccoli in cui vi sono tracce. I sintomi sono quelli tipici di un’influenza e possono manifestarsi dopo 1-6 settimane di incubazione. Il virus è letale in un terzo dei casi.

Sabrina Pavani