BOLOGNA, 31 AGOSTO – “Guaraldi sei un paiazz“, è il piccante commento di un tifoso rossoblù alla notizie che ufficializza il passaggio di Gaston Ramirez al Southampton. Il Bologna FC perde così il suo ‘fenomeno’ al termine di una trattativa fiume con il club inglese.

Il tesoretto ricavato dalla cessione di Ramirez ha consentito al Bologna di perfezionare importanti colpi nelle ultime giornate di mercato. Il fiore all’occhiello è senza dubbio Alberto Gilardino. L’ex bomber del Genoa arriva in rossoblù con la formula del prestito oneroso (1,5 milioni) con diritto di riscatto della metà a 5 milioni già nel prossimo gennaio. Il passaggio del Gila al Bologna è rientrato in un’operazione ad incastro che ha portato Marco Borriello sotto “la Lanterna”.

Gilardino avrà un compito piuttosto arduo, ovvero quello di sostituire due simboli del Bologna targato Pioli: Marco Di Vaio e Gaston Ramirez. Alberto sarà già disponibile per la sfida di campionato contro il Milan.

[smartads]

Panagiotis Kone è stato infine il colpo last minute. Il Bologna ha rilevato dal Brescia il centrocampista greco che già nella scorsa stagione aveva militato nei rossoblu.

Nella giornata di ieri il Bologna aveva perfezionato l’acquisto di Michele Pazienza. L’ex centrocampista bianconero ha spiegato ai microfoni di TMW  la sua scelta di indossare la maglia rossoblù: “Ho scelto Bologna perché è stata la società che ha creduto più in me e in questo momento avevo bisogno di un club importante che credesse in pieno nelle mie capacità. Fisicamente sto bene, mi sono sempre allenato e ho giocato qualche amichevole in precampionato. La mia ambizione è essere utile al Bologna. Voglio aiutare la squadra a raggiungere il suo obiettivo, qualunque esso sia. Il mister troverà in me molta voglia e grande applicazione“.

Redazione