LECCE, 4 AGOSTO – Un omicidio di stampo mafioso come non se ne vedevano da anni a Lecce: due spari, uno scooter che si allontana con un uomo a bordo e il corpo ormai esanime di un giovane ventenne che resta accasciato a terra in una pozza di sangue.

Il ragazzo ucciso è Valentino Spalluto, 20 anni, residente a Surbo, una delle roccaforti della criminalità organizzata pugliese. Dell’assassino per ora nessuna traccia.

LA RICOSTRUZIONE – Spalluto stava lavorando al montaggio del palco per il concerto della Pausini che si sarebbe dovuto tenere domani a Lecce, quando è stato raggiunto da due colpi di pistola al braccio e alla testa. Inutile la corsa all’ospedale, dove i medici non hanno potuto far altro che constatarne la morte.

Il ventenne era un dipendente della ditta del suocero, specializzata nel montaggio di strutture per concerti.
[smartads]

Sul posto al momento dell’incidente c’era proprio il titolare dell’azienda che, interrogato dagli inquirenti, ha raccontato di aver sentito due colpi di pistola e poi uno scooter di grossa cilindrata che correva a forte velocità, a bordo un uomo con maglia nera e casco nero. Nulla. Nessuna traccia valida utile a indirizzare le ricerche che al momento sono concentrate nella ricerca dei bossoli.

L’INDAGINE – Gli investigatori di polizia e carabinieri stanno indagando anche nella vita privata del ragazzo, apparentemente un ventenne come tanti altri. Nel suo passato solo una segnalazione per uso di sostanze stupefacenti. Troppo poco per ipotizzare che la criminalità organizzata pugliese lo avesse inserito tra gli obiettivi da eliminare.

Quali scheletri c’erano nell’armadio di Valentino Spalluto?

Immediate le prese di distanza del Comune di Lecce che ha precisato che il concerto si sarebbe dovuto svolgere in un’area gestita da privati e che quindi il Comune non ha nessuna responsabilità nella realizzazione della struttura, in contemporanea lo staff della Pausini ha fatto sapere che il palco della cantante emiliana si trova ancora a Malta, luogo dell’ultimo concerto, e che quello di Lecce era stato dato in subappalto a una ditta della zona.

A cosa servano queste prese di distanza non è chiaro.

Intanto il concerto di Laura Pausini che avrebbe dovuto svolgersi domani è stato annullato.

Simone De Rosas
derosas.simone@gmail.com