LONDRA, 2 AGOSTO – Un equipaggio fatto in casa, lontano dalle logiche convulse di una federazione in piena crisi d’identità. La classe del plurimedagliato Sartori associata alla potenza del giovane Battisti per scatenare l’inferno sulle acque del Tamigi.

Romano Battisti e Alessio Sartori sfiorano di un soffio la medaglia d’oro nel due di coppia alle olimpiadi di Londra 2012, cedendo nel finale alla rimonta perentoria dell’armo neozelandese.

L’equipaggio azzurro centro la prima medaglia a cinque cerchi del canottaggio, la decima in totale per la squadra italiana, piazzandosi dietro all’imprendibile Nuova Zelanda e davanti alla Slovenia.

[smartads]

LA GARA – Grande partenza di Battisti-Sartori in acqua sei. Ai 500 metri passaggio in quinta posizione, ma le distanze tra gli equipaggi in gara sono minime. Ai 1000 metri forcing della Slovenia che tenta la fuga in acqua tre, ma l’Italia è ad un passo dal terzo posto al passaggio a metà gara.

Finale esplosivo dell’Italia che vola all’attacco del podio. Battisti-Sartori aumentano il numero dei colpi nella terza frazione di gara, Argentina e Slovenia si appesantiscono sull’acqua subendo il sorpasso dell’Italia che vola in testa a 500 metri dalla fine. Romano Battisti e Sartori cavalcano nel finale, mancano solo 250 metri alla medaglia d’oro ma la Nuova Zelanda ci svernicia con un’incredibile finale.

Non importa l’Italia è medaglia d’argento.

CLASSIFICA FINALE E TEMPI

Tempo 6’31″67 per i vincitori,Cohen-Sullivan, 6’32″80 per Sartori-Battisti 6’32″80, Slovenia, con Spik- Kop, staccata con 6’34″35.

Redazione Sport