BOLOGNA, 28 LUGLIO – Caldo torrido, afa e aria irrespirabile. Sono gli effetti deleteri prodotti da Ulisse, il nuovo anticiclone africano che sta investendo l’Italia in queste ore. La quarta ondata di calore di questa estate sarà caratterizzata da temperature medie di 40 gradi per tutto il weekend al Centro-Sud e sulle Isole. Picchi di 43 gradi si registreranno in Sardegna, Puglia, Basilicata e Sicilia. Situazione relativamente più fresca al Nord con i 38 gradi di Bologna e Firenze e i 37 di Milano e della fascia adriatica.

IL PARERE DELL’ESPERTO –  “Ulisse pomperà aria calda dall’entroterra sahariano verso la Sardegna e la Sicilia puntando verso il Lazio e il resto del centrosud ed Emilia Romagna, ma da lunedì sono attesi da alcuni temporali al nord in transito sulle Alpi, verso il Piemonte, Lombardia, il Piacentino, il Trentino Alto Adige, Veronese, Bellunese e Friuli”

[smartads]

LE DUE FACCE DI ULISSE – La morsa di Ulisse verrà spazzata quindi lunedì da un fronte atlantico che porterà aria umida e fresca al Nord, oltre a rovesci di carattere temporalesco. Al centrosud, invece, Ulisse martellerà ad oltranza per tutta la prossima settimana: i 34-35 gradi saranno una costante per i milioni di italiani in vacanza.

WEEK END DA BOLLINO ROSSO – Il caldo di Ulisse si fa sentire anche sulle autostrade. Si registrano code a tratti sull’A1 tra Bologna e Modena e sull’A14 Bologna-Ancona. Il traffico intenso è legato all’esodo di lombardi, veneti e emiliani verso le spiagge della Romagna.

Traffico intenso si registra anche lungo la direttrice Nord-Est, in particolare sulle autostrade che portano verso le spiagge di Slovenia e Croazia.