LONDRA. 27 luglio 2012. Questo l’invito agli atleti azzurri del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in visita al Villaggio olimpico: «L’Olimpiade deve essere una prova per il nostro Paese della capacità di affermare quei valori e quelle virtù che costituiscono la parte più importante del patrimonio dell’Italia».

Fine modulo

CAPACITÀ . «La nostra capacità di affermazione sarà coronata da risultati sportivi tonificanti per l’Italia e gli italiani» ha aggiunto Napolitano in senso d’augurio agli atleti azzurri impegnati ai Giochi. «È il momento di avere fiducia in noi stessi, voi che gareggiate e noi che vi siamo vicini» ha detto inoltre Napolitano agli azzurri al villaggio olimpico. «Un nostro successo ai Giochi contribuirà a rafforzare la consapevolezza di essere un grande Paese, che può tenere il suo ruolo nel mondo di oggi come in altre epoche».

Napolitano: «Buoni risultati faranno bene agli italiani»

SCAMBIO SPREAD. «Se potessi fare uno scambio, lo farei» ha replicato poi Napolitano alla battuta del presidente del Coni, Gianni Petrucci, che suggeriva uno scambio tra spread e medaglie degli azzurri ai Giochi.

[smartads]

NIENTE CENA . Napolitano tuttavia ha spiegato successivamente che non avrebbe cenato con gli azzurri al Villaggio olimpico. Il capo dello Stato ha motivato questa scelta con commozione e tristezza per la morte del suo consigliere giuridico, Loris D’Ambrosio.

NAPOLITANO IRONIZZA CON PAU GASOL. Il presidente della Repubblica ha infine concluso la sua visita al Villaggio con una simpatica battuta. Il capo dello Stato ha incontrato Pau Gasol, cestista e portabandiera della Spagna; prima lo ha squadrato dal basso in alto, poi si è rivolto a lui dicendo: «complimenti, mi ci vorrebbe un ascensore per salutarla bene…».

Maria Francesca Cadeddu