ROMA, 18 APRILE – Quasi cinque ore e mezza di discussione hanno condotto verso un «nuovo patto politico». Questa è stata la prima reazione di Monti all’uscita del vertice. Si è discusso di corruzione, di riforma del mercato del lavoro, di crescita economica.

Tutti d’accordo con la nuova proposta del Ministro Severino che ha spronato i capi di partito affinché i tempi per l’approvazione della riforma anticorruzione siano brevi. Anche il Ministro per lo Sviluppo Economico Passera, si legge nel comunicato stampa, ha «illustrato l’Agenda per la crescita fornendo dettagli sulle prossime misure, in particolare per quanto riguarda le infrastrutture e la liquidità per le imprese».

Un incontro all’insegna della crescita e dell’occupazione «anche nel quadro della politica comunitaria». Monti ha chiesto ai partiti di approvare in tempi brevi, sembra con successo, la riforma del mercato del lavoro, rispettando le prerogative del parlamento. Da domani sarà in discussione in Parlamento il Documento di Economia e Finanza.

La crescita passa attraverso le riforme e allora particolare attenzione verrà concessa al «Programma Nazionale di Riforme, strumento centrale nel quadro della governance europea, che riveste un’importanza particolare nel perseguire gli obiettivi di crescita sostenibile».

Un impegno condiviso dai tre leader e dai Ministri ha riguardato la programmazione di un «raccordo periodico con i Presidenti dei Gruppi parlamentari che sostengono il Governo per la definizione di una efficace e coerente programmazione dell’agenda sui principali provvedimenti che il Parlamento esaminerà».

Tensioni allentate e traguardo raggiunto? No. Manca una parte fondamentale del dibattito politico: la gara per le frequenze televisive. Il tema caldo non è stato affrontato in quanto avrebbe potuto fomentare i dissidi a tal punto da impedire al Governo di fronteggiare la recessione con conseguente paralisi di tutto l’apparato riformatore. È previsto per oggi un pranzo tra Monti e Berlusconi dove i nodi verranno finalmente al pettine.

Luca Bresciani