BOLOGNA, 14 APRILE – Si chiama Lucy l’insolito ciclone che si sta abbattendo sull’Italia con piogge, violente mareggiate e raffiche di vento fino a 100 km/h. Una perturbazione anomala alle nostre latitudini che tuttavia non presenta caratteristiche simili ai cicloni disastrosi che periodicamente colpiscono altri continenti.

LE PREVISIONI – Dopo una lunga giornata di acquazzoni, anche per oggi il ciclone Lucy non ha concesso una tregua. Sono annunciati 38 mm di pioggia a Bologna e 41 mm a Roma. Sotto pioggia battente l’Abruzzo con 58 mm a Pescara, ma il record spetto a Napoli con una previsione di precipitazione al suolo di 62 mm.

[smartads]

Il mini-ciclone si è formato nel golfo di Sardegna per risalire poi lungo la fascia tirrenica. Secondo gli esperti si tratta di una normale depressione mediterranea, fastidiosa e di lunga durata, ma che non può essere definita eccezionale. Affibbiare un nome simile ai cicloni centroamericani può incutere paura tra la gente ma gli studiosi del clima invitano, nonostante l’allerta della Protezione Civile, ad inutili allarmismi.

Gli agricoltori dello Stivale ringraziano l’arrivo di Lucy, una manna per il periodo di siccità che ha flagellato le campagne italiane.

Redazione